CONOSCIAMOCI

PIACERE, IO SONO AMELIA

Palazzi pieni di cielo, culle lasciate lontano, cuori come isole, astronavi che sembrano confondere lo spettatore.
Il caos ordinato, il senso del non senso.

Accogliere un quadro è come mettersi all'ascolto di sé stessi, e capire che ogni quadro ha un posto che gli appartiene.

Le sue tele rappresentano scene del quotidiano, del nostro ambiente di ogni giorno, nel quale Scipona inserisce elementi destabilizzanti e grotteschi, non conformi ai nostri codici della comunicazione. In tal modo, ottiene nuove posibilità estetiche che sfociano in una visione nuova delle emozioni. Un linguaggio parallelo a quello quotidiano, ma che lo estende e lo espande.

Dipingere

Omaggiare i sogni, disegnarli e dipingerli sulle mie tele. Riuscire a creare quello che si sogna è tutto quello che una artista può desiderare. Il lento ed inesorabile trascorrere del tempo nel caso dell'arte non vuol dire mai invecchiare, significa crescere.

Il caos ordinato.

Non chiedetemi perchè dipingo.
Ci sono cose nella vita che si fanno perchè si devono fare.
Sembra quasi non sia tu a sceglierle, piuttosto sono loro a scegliere te.